L'Europa boccia la tv italiana: ''Frequenze fuori legge''

L'Europa boccia la tv italiana: ''Frequenze fuori legge''

L’Europa boccia il sistema televisivo italiano. La Corte europea di giustizia ha condannato il nostro metodo di assegnazione delle frequenze per le attività di trasmissione televisiva, dando ragione all’emittente privata Centro Europa 7 nella causa contro il Ministero delle Comunicazioni. "Tale regime – dice la Corte - non rispetta il principio della libera prestazione dei servizi e non segue criteri di selezione obiettivi, trasparenti, non discriminatori e proporzionati".


La sentenza suona tanto come una sorta di ‘bocciatura’ di Rete 4 a favore di Europa 7. Ma Mediaset smorza il clamore della decisione della corte di giustizia europea. “Il giudizio cui la sentenza si riferisce – spiega l’azienda di Berlusconi - riguarda infatti esclusivamente una domanda di risarcimento danni proposta da Europa 7 contro lo Stato italiano e non può concludersi in alcun modo con pronunce relative al futuro uso delle frequenze”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -