L'Iran ferma la lapidazione di Sakineh

L'Iran ferma la lapidazione di Sakineh

L'Iran ferma la lapidazione di Sakineh

L'Iran ferma la lapidazione di Sakineh, la 43enne condannata per adulterio e per presunta complicità con l'omicidio del marito. Lo ha ufficializzato il ministero degli Esteri di Teheran, Ramin Mehmanparast spiegando che la vicenda, è stata sottoposta a revisione. La decisione rappresenta il primo risultato della grande mobilitazione internazionale contro la condanna a morte per la donna. Prima dell'annuncio l'Europarlamento aveva approvato una risoluzione sul caso

 

Con 658 voti favorevoli, uno contrario e 22 astenuti era stato dato il via libera ad un documento che chiedeva proprio la revisione della condanna a morte per la donna e un processo giusto. Numerosi parlamentari sono intervenuti nell'aula di a Strasburgo indossando magliette con l'immagine della donna. Il testo tocca anche i casi di Zahra Bahrami, cittadina olandese imprigionata dal regime di Teheran, e del diciottenne Ebrahim Hamidi, condannato a morte per sodomia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -