La Bce lascia invariati i tassi: allarme sul debito pubblico

La Bce lascia invariati i tassi: allarme sul debito pubblico

La Bce lascia invariati i tassi: allarme sul debito pubblico

La banca centrale europea ha deciso di mantenere invariati i tassi di interesse. L'istituto di Francoforte ha lasciato inalterato anche il tasso sui depositi allo 0,25% e quello marginale all'1,75%. Per il nono mese la Bce ha lasciato i tassi invariati. Il presidente Jean Claude Trichet "devono far fronte a un aumento dei debiti e dei deficit importante che crescono rapidamente". Trichet ha anche fatto sapere che la Bce pretenderà il rispetto del patto di stabilità.

 

"E' di un'importanza capitale che ogni Stato membro definisca una strategia di risanamento dei conti pubblici", ha aggiunto il presidente dell'istituto centrale. Per questo il numero uno di Francoforte afferma come sia necessario che tale strategia cominci "entro il 2011 e che superi l'aggiustamento annuale dello 0,5% del pil. La priorità deve essere posta su un taglio della spesa pubblica".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -