La Grecia incrocia le braccia

La Grecia incrocia le braccia

La Grecia incrocia le braccia

La Grecia incrocia le braccia. I trasporti sono fermi per contestare i tagli di altri 30 mila posti di lavoro nel pubblico impiego chiesti da Bce, Fmi e Ue al governo di Atene. Chiuse alcune scuole statali, mentre gli ospedali operano solo con il personale per le emergenze. Il ministro delle Finanze Evangelos Venizelos ha annunciato che le finanze del paese potrebbero peggiorare ulteriormente se la Grecia non riesce a realizzare le riforme e mostrare "coesione e solidarietà nazionale".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sindacati di polizia, pompieri e guardia costiera hanno preso parte alle manifestazioni nel centro della capitale. I sindacati hanno convocato uno sciopero generale il prossimo 19 ottobre.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -