Lascia la fidanzata, ucciso per punizione ex giocatore del Vasco de Gama

Lascia la fidanzata, ucciso per punizione ex giocatore del Vasco de Gama

Il brasiliano Thiago Jotta da Silva non ce l'ha fatta. L'ex giocatore del Vasco de Gama è deceduto infatti nella notte tra mercoledì e giovedì all'ospedale di Rio De Janeiro, dove era stato ricoverato in gravissime condizioni una settimana fa dopo essere stato vittima di un vero e proprio agguato da parte di un commando assoldato dalla ex fidanzata.

 

Dopo una furiosa lite con la ex fidanzata, Alyne Padula, il 25enne Da Silva aveva deciso di farla finita, e di troncare la relazione con la ragazza. A questo punto la giovane ha organizzato una spedizione punitiva nei confronti di Thiago, alla quale hanno partecipato tre persone, una delle quali membro della polizia militare, tutte amiche della zia della ragazza.

 

Il commando lo ha raggiunto in un campo di calcio (quest'anno il ragazzo militava nell'Estacio de Sa, seconda divisione brasiliana), e dopo averlo buttato a terra a calci e pugni, Thiago è stato ammanettato, per poi subire nuovamente numerose torture. Il 25enne ha cercato di fuggire, ma è stato raggiunto da tre colpi di pistola.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Silva è riuscito, prima di perdere conoscenza, a raccontare tutto alla Polizia locale, che ha arrestato la zia e l'ex fidanzata con l'accusa di omicidio premeditato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -