Lazio, finisce l'era Marrazzo: ''Sofferenza estrema''

Lazio, finisce l'era Marrazzo: ''Sofferenza estrema''

ROMA - "Le mie condizioni personali di sofferenza estrema non rendono più utile per i cittadini del Lazio la mia permanenza alla guida della Regione". È questo il testo della lettera che Piero Marrazzo ha inviato al presidente del Consiglio regionale del Lazio, Bruno Astorre, e al vicepresidente della Giunta regionale, Esterino Montino, nella quale il governatore si è dimesso dalla carica di presidente della Regione.

 

Marrazzo ha spiegato che le dimissioni sono "definitive e irrevocabili". Quindi si è rivolto "a tutti coloro che mi hanno sostenuto e a quanti mi hanno lealmente avversato voglio dire che, finché mi è stato possibile, ho operato per il bene della comunità del Lazio". "Mi auguro - ha concluso - che al di là dei miei errori personali questo mi venga riconosciuto".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -