Lega Nord contro Monti e ultimatum a Berlusconi: "Lombardia a rischio"

Lega in corteo a Milano contro il governo Monti. E per provare a dimostrare una unità interna che sembra essersi incrinata dopo lo scontro tra il leader Umberto Bossi e l'ex ministro Roberto Maroni

Bossi e Maroni insieme a Milano - foto © TM News Infophoto

Lega in corteo a Milano contro il governo Monti. E per provare a dimostrare una unità interna che sembra essersi incrinata dopo lo scontro tra il leader Umberto Bossi e l’ex ministro Roberto Maroni. “Berlusconi faccia cadere presto questo governo infame” e “Monti fuori dai c…” sono le frasi più lapidarie utilizzate dal ‘senatur’ durante il suo comizio, affiancato da Roberto Calderoli da una parte e Roberto Maroni dall’altra.

La Lega Nord contro il governo Monti - © TM NEWS INFOPHOTO



“La Lega non è mai stata divisa, eravate voi che lo speravate, ma sapevo che non sarebbe successo niente”, ha urlato Bossi dal palco, mentre i militanti a più riprese hanno gridato “Padania Libera”.

A margine dell’evento, parlando con i giornalisti, Maroni ha detto che “siamo qui per protestare contro un governo che mette solo tasse, che risparmia i grandi poteri delle liberalizzazioni”.

Poi l’ultimatum al Cavaliere: “Berlusconi, tanto alle elezioni ci andiamo ugualmente. Scegli, o fai cadere questo governo infame o comunque alle elezioni ci andrai per fare quelle della Regione Lombardia. La Lega ti obbliga alla scelta”.
 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -