Lettera di Napolitano alla Rousseff: ''Consegnateci Battisti''

Lettera di Napolitano alla Rousseff: ''Consegnateci Battisti''

Lettera di Napolitano alla Rousseff: ''Consegnateci Battisti''

ROMA - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha scritto una lettera alla nuova presidente brasiliana Dilma Rousseff per invitare lo Stato brasiliano a rispettare il trattato di estradizione con Roma, consegnando ai giudici italiani Cesare Battisti, condannato in contumacia nel '93 all'ergastolo per quattro omicidi commessi negli anni '70. E' quanto ha riportato "La Repubblica". La lettera è stata consegnata la settimana scorsa dall'ambasciatore d'Italia a Brasilia.

 

La mancata estradizione "è un motivo di delusione e amarezza per l'Italia. Non è stato forse pienamente compreso - ha scritto il presidente - il bisogno di giustizia del mio paese e dei familiari delle vittime di brutali e ingiustificabili attacchi armati, nonché dei feriti in quegli attacchi e a stento sopravvissuti"."Non è forse stato pienamente compreso - scrive il presidente - il bisogno di giustizia del mio Paese e dei familiari delle vittime di brutali e ingiustificabili attacchi armati".

 

L'Italia intende perseguire ogni possibile rimedio offerto dal diritto internazionale per ottenere l'estradizione dell'ex terrorista. Brasilia rifletta, il ricorso alla Corte Onu dell'Aja è poi così lontano. La nuova lettera a Dilma Rousseff è stata resa nota a Brasilia nel giorno in cui il Parlamento europeo ha votato, approvandola a larghissima maggioranza, una mozione per chiedere al Brasile di estradare Battisti e per mobilitare la Ue assieme all'Italia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -