Libano, Prodi: ''Serve più capacità di coordinamento''

Libano, Prodi: ''Serve più capacità di coordinamento''

ROMA – In Libano occorre “più capacità di coordinamento”. Lo sostiene il presidente del Consiglio, Romano Prodi, che parla il giorno dopo l’attentato nel quale hanno perso la vita sei soldati del contingente Onu impegnato al confine tra il paese dei cedri a Israele.


Secondo il premiar italiano, che ha incontrato i giornalisti in una conferenza stampa congiunta con il primo ministro della Malaysia Abdullah Ahmad Badawi. è "troppo presto per fare un'analisi dettagliata" sulla dinamica precisa dei fatti analisi per cui servirà più tempo.


Il Professore ha riferito anche di avere già “diffusamente discusso della questione” con il premier spagnolo José Luis Rodriguez Zapatero.


LA CONDANNA DELL’UE - "La Commissione europea condanna fortemente l'attacco atroce perpretato contro le truppe di pace spagnole in Libano". E’ quanto dichiarato dal commissario Ue per le Relazioni esterne Benita Ferrero-Waldner in un comunicato, in riferimento all’attentato di ieri in Libano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I nostri pensieri – prosegue il commissario europeo - vanno alle famiglie e agli amici delle vittime di questo attacco e al popolo spagnolo. I responsabili dovrebbero essere assicurati rapidamente alla giustizia".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -