Liberalizzazioni 'blindate': il Governo pone la fiducia

Liberalizzazioni 'blindate': il Governo pone la fiducia

ROMA – Dodici voti di fiducia in nemmeno dodici mesi di governo: l’esecutivo di Romano Prodi blinda i provvedimenti sulle liberalizzazioni proposte dal ministro per lo Sviluppo Economico, Pierluigi Bersani, ponendo la fiducia per accelerare i tempi ed evitare che le misure non vengano applicate. La data di scadenza del provvedimento, in effetti, è piuttosto vicina.


Il decreto deve essere trasformato in legge entro il 2 aprile ed è stato fortemente osteggiato dall'opposizione: dunque per accelerare i tempi l’Esecutivo ha deciso di porre la questione di fiducia sul maxiemendamento presentato alla Camera. La notizia è stata annunciata dal ministro per i Rapporti con il parlamento, Vannino Chiti.


Chiti ha anche annunciato che il Governo porrà la fiducia ogni volta che la Cdl opporrà “un ostruzionismo di fatto”. Il relatore Andrea Lulli ha aggiunto che il maxiemendamento, sul quale sarà posta la fiducia alla ripresa dei lavori d’aula, è già stato presentato.


PRODI: FIDUCIA DOVUTA AL PAESE E AI CITTADINI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' un voto dovuto nei confronti del Paese, perche' questi sono provvedimenti che sappiamo esserci chiesti dal cittadino consumatore". Cosi' il premier Romano Prodi, secondo quanto riferito da fonti di Palazzo Chigi, ha commentato la decisione del governo di porre la fiducia alla Camera sul decreto legge Bersani per le liberalizzazioni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -