Libia, "annientata" l'aviazione di Gheddafi

Libia, "annientata" l'aviazione di Gheddafi

L'aeronautica militare libica sarebbe stata "annientata" e le forze di terra avrebbero subito "pesanti perdite" dall'inizio delle operazioni della Nato in Libia. E' quanto ha reso noto il ministro della Difesa francese, Gerard Longuet, nel corso di un'audizione parlamentare. Per il Ministro, l'80% dei caccia di Muamar Gheddafi sarebbe fuori uso e non resterebbero operativi che alcuni elicotteri. L'esercito avrebbe perso un terzo delle armi pesanti e la metà delle munizioni.

 

Solo la marina sarebbe rimasta relativamente indenne ma non rappresenterebbe un rischio. Nel frattempo è giallo sulla presunta defezione del ministro del Petrolio libico, Shukri Ghanem, che secondo indiscrezioni delle televisioni arabe, sarebbe scappato in Tunisia per unirsi ai ribelli. La notizia della fuga è stata confermata da fonti governative di Tunisi che riferiscono della presenza del responsabile del dicastero libico in un «hotel nell'isola di Djerba.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -