Libia, Berlusconi: ''Inaccettabile uso della violenza sui civili''

Libia, Berlusconi: ''Inaccettabile uso della violenza sui civili''

Libia, Berlusconi: ''Inaccettabile uso della violenza sui civili''

ROMA - Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, si è detto "allarmato per l'aggravarsi degli scontri" in Libia contro il regime, condannando "l'uso inaccettabile della violenza sulla popolazione civile". In una nota diffusa da Palazzo Chigi, il premier ha sottolineato che "l'Unione Europea e la Comunità internazionale dovranno compiere ogni sforzo per impedire che la crisi libica degeneri in una guerra civile dalle conseguenze difficilmente prevedibili".

 

Per il capo di governo bisogna "favorire invece una soluzione pacifica che tuteli la sicurezza dei cittadini così come l'integrità e stabilità del Paese e dell'intera regione". Intanto l'Italia ha alzato il livello di allerta negli aeroporti militari di Trapani e Gioia del Colle (Bari), dove sono schierati gli Eurofighter e gli F16. Anche la nave della marina militare Elettra, attualmente ancorata al porto di La Spezia, è stata mobilitata

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non è nulla di più di quanto avviene per casi meno eclatanti", ha spiegato Ignazio La Russa, aggiungendo che è stato predisposto "l'invio di una piccola unità logistica in Libia". Mercoledì partirà per Tripoli un primo volo speciale, concordato con la Farnesina, che si affiancherà ai voli di linea previsti per il rientro dei connazionali. La prospettiva è completare con la massima rapidità consentita il rientro dei connazionali che intendono lasciare il Paese.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -