Libia, Berlusconi: ''Mettere fine al bagno di sangue''

Libia, Berlusconi: ''Mettere fine al bagno di sangue''

Libia, Berlusconi: ''Mettere fine al bagno di sangue''

ROMA - Il premier Silvio Berlusconi a tornato a chiedere lo stop delle violenze in Libia. "Se tutti siamo d'accordo possiamo mettere fine al bagno di sangue e sostenere il popolo libico - ha esordito il Cavaliere, ospite del 46esimo congresso del Partito Repubblicano -. Gli sviluppi della situazione del Nord Africa sono molto incerti perché quei popoli potrebbero avvicinarsi alla democrazia ma potremmo anche trovarci di fronte a centri pericolosi di integralismo islamico".

 

Per il presidente del Consiglio "c'è il rischio di un'emergenza umanitaria con decine di migliaia di persone da soccorrere". Quindi ha attaccato l'opposizione per le "desolanti polemiche provinciali sulla Libia e i piccoli tentativi di attaccare il governo su politiche che sono state sempre fatte da molti decenni. Di fronte alle tragedie della storia una classe dirigente seria si deve unire e non continuare ad avvitarsi in polemiche mediocri e in un teatrino che non abbassa il sipario".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -