Libia, Bossi: ''Mozione della Lega''. Berlusconi: ''Il governo non corre rischi''

Libia, Bossi: ''Mozione della Lega''. Berlusconi: ''Il governo non corre rischi''

Libia, Bossi: ''Mozione della Lega''. Berlusconi: ''Il governo non corre rischi''

ROMA - Sulla decisione del governo di prender parte ai bombardamenti in Libia, la Lega ha presentato una mozione. Lo ha annunciato il leader del Carroccio, Umberto Bossi, durante un comizio a Milano, spiegando che "tra le altre cose si chiede di stabilire la data in cui si terminano le ostilità" nell'ex colonia italiana. Non si è fatta attendere la replica di Silvio Berlusconi, che ha assicurato che la maggioranza sta "superando" le difficoltà sorte sulla questione libica.

 

Intervenendo telefonicamente ad una manifestazione del Pdl a Gubbio, il premier ha affermato che la coalizione di centrodestra "non corre rischi". Ma Bossi ha ribadito la sua contrarietà alla partecipazione italiana ai bombardamenti in Libia: "Noi siamo contrari alla guerra". Sulla questione è intervenuto anche il ministro dell'Interno Roberto Maroni: "Dalla Libia sono arrivati 800 profughi: bombe uguale a clandestini, come ha scritto la Padania, e si sta verificando".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -