Libia, Bossi: ''Mozione della Lega''. Berlusconi: ''Il governo non corre rischi''

Libia, Bossi: ''Mozione della Lega''. Berlusconi: ''Il governo non corre rischi''

Libia, Bossi: ''Mozione della Lega''. Berlusconi: ''Il governo non corre rischi''

ROMA - Sulla decisione del governo di prender parte ai bombardamenti in Libia, la Lega ha presentato una mozione. Lo ha annunciato il leader del Carroccio, Umberto Bossi, durante un comizio a Milano, spiegando che "tra le altre cose si chiede di stabilire la data in cui si terminano le ostilità" nell'ex colonia italiana. Non si è fatta attendere la replica di Silvio Berlusconi, che ha assicurato che la maggioranza sta "superando" le difficoltà sorte sulla questione libica.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intervenendo telefonicamente ad una manifestazione del Pdl a Gubbio, il premier ha affermato che la coalizione di centrodestra "non corre rischi". Ma Bossi ha ribadito la sua contrarietà alla partecipazione italiana ai bombardamenti in Libia: "Noi siamo contrari alla guerra". Sulla questione è intervenuto anche il ministro dell'Interno Roberto Maroni: "Dalla Libia sono arrivati 800 profughi: bombe uguale a clandestini, come ha scritto la Padania, e si sta verificando".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -