Libia, catturato al-Senussi, capo dei servizi segreti di Gheddafi

Libia, catturato al-Senussi, capo dei servizi segreti di Gheddafi

Libia, catturato al-Senussi, capo dei servizi segreti di Gheddafi

Cadono uno ad uno come birilli gli ultimi esponenti del regime di Gheddafi in Libia. Dopo uno dei figli del dittatore, Saif al-Islam (che sarà processato dal nuovo governo libico), è finito in manette Abdullah al-Senussi, responsabile dei servizi segreti durante il regime del Colonnello.

 

L'uomo, fondamentale per la tenuta del regime visto il suo importante ruolo nei gangli dello Stato, è stato catturato a Sabah. 62 anni, uno dei collaboratori più stretti e fidati di Gheddafi, è l'ultimo di una serie di pedine eccellenti catturate dagli alleati anti-regime.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il figlio di Gheddafi potrebbe essere processato dalla Corte penale de L'Aja, ma il suo destino secondo il Cnt (il Comitato provvisorio che sta governando la Libia dopo Gheddafi) dovrebbe essere deciso all'interno del Paese.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -