Libia, ccontroffensiva su Brega e Ajdabiya: 50 morti

Libia, ccontroffensiva su Brega e Ajdabiya: 50 morti

Libia, ccontroffensiva su Brega e Ajdabiya: 50 morti

TRIPOLI - E' di una cinquantina di morti e centinaia di feriti il bilancio degli scontri tra i ribelli e le brigate fedeli al colonnello Muammar Gheddafi nella città di al-Zawiya, Tripolitania. "Subito dopo la preghiera del venerdì - ha detto il testimone - i manifestanti sono scesi in strada contro il regime e le brigate fedeli a Gheddafi hanno aperto il fuoco contro di loro". Nello scontro è stato ucciso il capo delle milizie dei rivoltosi, il colonnello Hussein Darbouk.

 

Venerdì le forze fedeli a Gheddafi hanno bombardato di nuovo il terminal petrolifero di Brega. Per impedire al rais e altri 15 membri del suo entourage, inclusi alcuni familiari, di lasciare la Libia - come previsto, tra l'altro, dalla risoluzione 1970 dell'Onu - l'Interpol ha diramato un ordine di 'allerta globale'.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'obiettivo è segnalare alle forze dell'ordine dei 188 Stati membri "la pericolosità degli spostamenti dei 16 individui" e di "bloccare i loro beni" al fine di facilitare l'applicazione delle sanzioni dell'Onu e l'inchiesta aperta dalla Corte penale internazionale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -