Libia, dall'Onu sì all'uso della forza contro Gheddafi

Libia, dall'Onu sì all'uso della forza contro Gheddafi

Un caccia F-16

TRIPOLI - Il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha approvato nella tarda serata di giovedì la risoluzione che prevede il divieto di sorvolo e "tutte le misure necessarie per proteggere i civili". Non c'è stato alcun voto contrario. I voti favorevoli sono stati dieci, mentre gli astenuti cinque  (Russia, Cina, Brasile, India e Germania). La Francia preme per un attacco immediato. Nel frattempo le forze di Muammar Gheddafi hanno bordato la città ribelle di Misurata.

 

Un corrispondente di Al Jazeera ha riferito che i carriarmati e le truppe di terra del regime stanno effettuando una sortita e provano a entrare nel centro della città. Secondo la tv araba, Gheddafi vorrebbe entrare in città per poi potersi servire dei civili come scudo umano contro possibili raid aerei stranieri. Il figlio del leader libico, Seif al Islam, ha affermato che forze ''anti-terrorismo'' saranno mandate a Bengasi per disarmare gli insorti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -