Libia, Frattini: "Cessi l'orribile bagno di sangue"

Libia, Frattini: "Cessi l'orribile bagno di sangue"

Libia, Frattini: "Cessi l'orribile bagno di sangue"

Sono "verosimilmente più di mille le persone innocenti" che hanno perso la vita in Libia nelle manifestazioni di questi giorni. E' quanto ha affermato il ministro degli Esteri, Franco Frattini. Quanto ai rapporti Italia-Libia, il titolare della Farnesina ha chiarito che il nostro Paese ha fatto in passato "quel che doveva fare", e che ora "facciamo quello che dobbiamo fare. C'è un limite e di fronte a quello che sta accadendo non possiamo non levare la nostra voce".

 

Frattini ha anche ricordato che la politica estera italiana verso "un Paese che occupa una posizione strategica nel Mediterraneo ha seguito una linea di continuità dagli inizi degli anni '90, con i governi Dini, D'Alema, Prodi e Berlusconi". "Siamo di fronte ad una situazione gravissima, anche alla luce del discorso tenuto ieri da Gheddafi - ha evidenziato Frattini -. Il tragico bilancio sarà comunque un bagno di sangue". Davanti a questo quadro, il ministro ha invocato unità.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'unità del Paese è necessaria", ha detto, avanzando la proposta di "una consultazione permanente di tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione, che si renderanno disponibili". "Sta a voi deputati decidere le modalità" di questa consultazione con il Parlamento.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -