Libia, Frattini: "Non sappiamo dove sia Gheddafi"

Libia, Frattini: "Non sappiamo dove sia Gheddafi"

Libia, Frattini: "Non sappiamo dove sia Gheddafi"

TRIPOLI - E' mistero su dove si trovi Muammar Gheddafi dopo i raid della Nato a Tripoli eseguiti nella nottata tra lunedì e martedì. Per i ribelli, il Colonnello si troverebbe nel deserto di Ash Shurayf, a circa 400 chilometri a sud della capitale. "Non ho idea di dove possa essere e non mi avventuro in ipotesi assolutamente azzardate", ha detto il ministro degli Esteri, Franco Frattini, il quale considera che l'eliminazione del rais "non è la soluzione del problema".

 

"Credo che la soluzione sia una soluzione politica che preveda l'abbandono del potere da parte del colonnello", ha detto il ministro. Il titolare del Viminale ritiene comunque che "il cerchio si stia stringendo", dato che "il procuratore della Corte penale internazionale sta lavorando per l'incriminazione di Gheddafi", ed un ordine di arresto potrebbe arrivare entro la fine del mese. Per il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, non è in atto alcuna caccia a Gheddafi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Se lui è in un luogo che è uno degli obiettivi, non è che se c'è Gheddafi noi non possiamo sparare", ha evidenziato. Nel frattempo l'aeroporto di Misurata è in mano ai ribelli libici dopo i violenti combattimenti. Nuove esplosioni sono state udite mercoledì mattina nella zona est di Tripoli, sorvolata da aerei, mentre il segretario generale dell'Onu Ban ki Moon ha rivolto un appello alle parti in conflitto perché cessino gli scontri.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -