Libia, Frattini: ''Serve tregua umanitaria''

Libia, Frattini: ''Serve tregua umanitaria''

Libia, Frattini: ''Serve tregua umanitaria''

ROMA - E' necessaria in Libia una "sospensione umanitaria immediata delle ostilità" per permettere la creazione di corridoi umanitari in grado di aiutare la popolazione. E' quanto ha affermato il ministro degli Esteri Franco Frattini, durante la sua audizione in commissione alla camera sul Consiglio europeo. Per il titolare della Farnesina, la "priorità" resta il cessate il fuoco che rimane "in primo piano nella strategia politica dei negoziati".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia, ha continuato Frattini, è "fondamentale la cessazione umanitaria delle azioni armate per consentire aiuti immediati". Un immediato blocco delle ostilità "consentirebbe di evitare quello che il Consiglio nazionale transitorio teme: la consolidazione della spartizione in due della Libia. Ma permetterebbe anche e soprattutto l'accesso a località della Libia isolate nelle quali la situazione umanitaria è drammatica, come la periferia di Misurata e la stessa Tripoli".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -