Libia, Gheddafi: "il potere è del popolo, l'Italia dovrà pagare"

Libia, Gheddafi: "il potere è del popolo, l'Italia dovrà pagare"

Libia, Gheddafi: "il potere è del popolo, l'Italia dovrà pagare"

Il leader libico Muammar Gheddafi torna a farsi vedere in pubblico e si lascia andare ad uno show di onnipotenza. Una comparsa che segna la cifra del declino del colonnello, secondo cui "il potere è nelle mani del popolo, sfido chiunque a dimostrare il contrario". Nelle immagini diffuse dalla tv di stato, Gheddafi parla di fronte ad una folla che lo acclama e lo innalza a leader assoluto nel giorno del 34esimo anniversario della jamahiria, "l'instaurazione dell'autorità del popolo".

 

Gheddafi ha insistito: "Non siamo un regime presidenziale, il nostro sistema è diverso, tutto il potere è nelle mani dei comitati popolari". Poi si lamenta di non rivestire più alcun potere di tipo politico e amministrative dal 1977.

 

Duro attacco anche nei confronti dell'Italia, fino a poco fa 'amica' tra le più fedeli del leader libico. "Abbiamo costretto l'Italia ad inchinarsi, deve scusarsi per il regime coloniale, ci pentiamo del rapporto che abbiamo avuto con loro, l'Italia dovrà pagare".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -