Libia, Gheddafi in piazza: ''Uccideremo chi protesta''

Libia, Gheddafi in piazza: ''Uccideremo chi protesta''

Libia, Gheddafi in piazza: ''Uccideremo chi protesta''

TRIPOLI - "Lotteremo fino a riconquistare ogni angolo della Libia. sconfiggeremo tutti come abbiamo sconfitto il colonialismo italiano. Ecco la forza del popolo, che non può essere sconfitta". Il Muammar Gheddafi è comparso venerdì pomeriggio sulla Piazza Verde a Tripoli, parlando alla folla. "Rispondete alle tv e alle radio della menzogna", ha aggiunto. "I depositi di armi sono aperti per armare il popolo e assieme combatteremo, sconfiggeremo e uccideremo chi protesta".

 

"Guarda Europa, Guarda America, questo è il popolo libico, questo è il frutto della Rivoluzione. La Rivoluzione ha risuscitato Omar El Mukhtar, combatteremo per la terra di Libia", ha detto Gheddafi parlando ai sostenitori del suo regime, affacciato ad un muro di cinta di un palazzo istituzionale. "Guardate, sono tra voi: ballate, cantate e siate felici", ha aggiunto il rais. Gheddafi ha nuovamente attaccato anche i giornalisti stranieri, definendoli "cani".

 

Al termine del discorso del leader libico la folla sulla Piazza Verde, che manifestava dal primo pomeriggio, ha scandito in coro lo slogan: "Solo Dio, Muammar e Libia!". I manifestanti, tra i quali anche donne e bambini, hanno mostrato immagini di Gheddafi, sventolando bandiere verdi della Jamayiria. Sul lungomare di Tripoli, a poche centinaia di metri di distanza dalla piazza, sono stati piazzati posti di blocco presidiati da polizia, esercito e miliziani armati con la fascia verde al braccio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -