Libia, Gheddafi: ''Resterò a Tripoli, vivo o morto''

Libia, Gheddafi: ''Resterò a Tripoli, vivo o morto''

Libia, Gheddafi: ''Resterò a Tripoli, vivo o morto''

TRIPOLI - "Resterò in Tripoli, vivo o morto". E' quanto ha affermato Muammar Gheddafi dopo i raid Nato sulla capitale libica. "Non abbiamo paura - ha affermato il rais in un messaggio audio attraverso la tv di Stato -. Siamo più forti dei vostri missili. Non ci sottometteremo mai: è impossibile sconfiggere un popolo in armi. Siamo pronti a morire: il martirio è un milione di volte meglio della resa". Gheddafi ha poi minacciato contro i ribelli di Bengasi.

 

Il leader libico li ha definiti "bande armate" e il cui destino sarà deciso dalle tribù libiche. "Le tribù libiche faranno la rivolta contro le bande armate e noi resisteremo - ha continuato Gheddafi -. Ci sarà una marcia milionaria di donne e uomini disarmati che disarmeranno le bande di Bangasi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -