Libia, gli insorti: ''Ucciso figlio minore di Gheddafi''

Libia, gli insorti: ''Ucciso figlio minore di Gheddafi''

Libia, gli insorti: ''Ucciso figlio minore di Gheddafi''


Uno dei figli di Muammar Gheddafi, Khamis, sarebbe stato ucciso da un raid della Nato a Zliten, nell'est del Paese. Lo ha reso noto Mohammed Zawawi, un portavoce dei gruppi insurrezionali a Bengasi, che ha citato fonti di intelligence nelle file del regime. Dall'Alleanza Atlantica, però, nessuna conferma. Giovedì notte si sono susseguiti numerosi bombardamenti sulla capitale libica. Una decina di esplosioni hanno scosso Tripoli a partire dall'1 e 30.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il viceministro degli esteri Khaled Kaaim, gli insorti avrebbero sabotato un oleodotto nella regione di Jebel Nefussa, area montagnosa a sud est di Tripoli. Khamis, 28 anni, è il figlio minore del rais. Comandante della 32/a Brigata, è in prima linea sul fronte contro gli insorti, che lo hanno definito 'il macellaio'. Se è confermata la sua morte, per Gheddafi sarebbe la perdita del secondo figlio dopo il raid costato la vita a Saif al-Ara e a tre nipoti del rais.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -