Libia, i ribelli chiedono armi all'Italia, alla Francia e al Qatar

Libia, i ribelli chiedono armi all'Italia, alla Francia e al Qatar

Libia, i ribelli chiedono armi all'Italia, alla Francia e al Qatar

TRIPOLI - I ribelli libici hanno chiesto armi all'Italia, alla Francia e al Qatar, i tre Paesi che hanno riconosciuto il Consiglio nazionale libico (Cnl), e hanno dato il benvenuto a chiunque voglia fornire assistenza militare. Lo ha ha reso noto il portavoce del Cnt, Abdel Ghogha. L'Italia dal canto suo ha assicurato il suo "forte appoggio" al Consiglio Nazionale di Transizione libico.

 

"Il coordinamento tra l'azione a terra del Consiglio transitorio di Bengasi e l'azione delle forze della Nato è cruciale", ha affermato il ministro degli Esteri, Franco Frattini, dopo l'incontro con Ali al Isawi e il generale Abdel Fattah Younis, capo delle operazioni militari dei ribelli. "In qualche caso questo coordinamento è stato rafforzato perché ce n'era bisogno e i risultati si sono visti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -