Libia, i ribelli: ''Gheddafi deve lasciare''

Libia, i ribelli: ''Gheddafi deve lasciare''

Libia, i ribelli: ''Gheddafi deve lasciare''

ROMA - Muammar Gheddafi "deve lasciare senza condizioni, altrimenti continueremo a combattere". Lo ha detto all'agenzia di stampa Ansa Ali Zeidan, stretto collaboratore di Mahmoud Jebril e Ali Al-Esawi, i due esponenti del consiglio nazionale libico che sono arrivati martedì al Parlamento europeo di Strasburgo su invito del leader del gruppo liberaldemocratico (Alde), l'ex premier belga Guy Verhofstadt. Continua anche il pressing dell'Unione Europea.

 

La posizione "è chiara", ha affermato il portavoce dell'Alto rappresentante per la politica estera della Ue, Cathy Ashton: "Il regime di Gheddafi deve andare a casa. E' arrivato il momento. E noi - ha aggiunto - siamo pronti a sostenere un processo di transizione verso la democrazia". Intanto martedì mattina sono stati almeno quattro i raid aerei nei pressi di Ras Lanouf, il centro petrolifero conteso da giorni tra i ribelli e le truppe fedeli al rais.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -