Libia, Obama: ''Gheddafi deve andarsene''

Libia, Obama: ''Gheddafi deve andarsene''

Libia, Obama: ''Gheddafi deve andarsene''

ROMA - Nuovo attacco al terminal petrolifero di Brega, la città nell'est del Paese controllata dagli insorti. Giovedì gli oppositori hanno respinto un raid aereo a Brega ed è stata attaccata anche Ajdabya. Nel frattempo il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha lanciato l'ultimatum: "Gheddafi deve andarse­ne". Sull'operazione mili­tare "decideremo quel che è me­glio per i libici" e "voglio avere capacità totale d'intervento an­che militare se la situazione peg­giorasse".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al largo di Tripoli sono giunte due navi da guerra con a bordo 2000 mari­nes, 42 elicotteri, mezzi da sbar­co e personale medico. Obama ha autorizzato l'uso di aerei da trasporto militari per ri­portare in patria i profughi egi­ziani. Il governo italiano nel frattempo ha dato il via libera alla missione umanita­ria in Tunisia, mentre una mis­sione civile partirà alla volta di Bengasi e Misurata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -