Libia, Sarkozy: ''Francia favorevole ad azioni mirate''

Libia, Sarkozy: ''Francia favorevole ad azioni mirate''

Libia, Sarkozy: ''Francia favorevole ad azioni mirate''

ROMA - Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha confermato come la Francia sia favorevole ad "azioni mirate" per difendere le popolazioni che manifestano senza violenza". Nel frattempo il fronte rivoluzionario si muove in direzione del centro petrolifero di Ras Lanuf, dove nella nottata tra giovedì e venerdì un attacco dei fedelissimi di Gheddafi ha visto la ritirata degli insorti. Sono già più di 250 mila le persone che sono fuggite dalla Libia.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo hanno indicato a New York fonti che hanno chiesto di restare anonime. Secondo le fonti, 137.400 persone hanno passato la frontiera con la Tunisia, 107.500 sono riparate in Egitto, 5.400 in Algeria e 2.200 nel Niger. Intanto il ministro degli Esteri dell'Ungheria ha annunciato che il vertice straordinario dell'Ue chiederà venerdì al Muammar Gheddafi di farsi da parte.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -