Libia, spiragli di pace. I ribelli insistono: ''Via Gheddafi''

Libia, spiragli di pace. I ribelli insistono: ''Via Gheddafi''

Libia, spiragli di pace. I ribelli insistono: ''Via Gheddafi''

TRIPOLI - Spiragli di pace in Libia. Il governo di Tripoli ha accettato domenica la "Road Map" proposta da una delegazione dell'Unione Africana per metter fine al conflitto in corso dal 17 febbraio. A dare la notizia, dopo un incontro della delegazione con il leader libico Muammar Gheddafi, è stato il presidente sudafricano Jacob Zuma, giunto nella capitale libica con una delegazione di mediatori dell'Unione. Ma i ribelli vogliono la fine del regime.

 

Ed hanno confermato di non esser intenzionati ad accettare alcun cessate-il-fuoco se Gheddafi non se ne andrà. Come precondizioni al negoziato il Consiglio di transizione pone il preventivo ritiro delle truppe del rais dalle zone rioccupate e da Tripoli, e il rispetto della libertà di espressione. Zuma ha anche aggiunto che la delegazione della Ua si sposterà a Bengasi per colloqui con i leader degli insorti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -