Libia, ultimatum di Bossi: ''Berlusconi voti mozione o salta governo''

Libia, ultimatum di Bossi: ''Berlusconi voti mozione o salta governo''

Libia, ultimatum di Bossi: ''Berlusconi voti mozione o salta governo''

ROMA - Umberto Bossi lancia l'ultimatum: se il premier Silvio Berlusconi non firmerà la mozione della Lega sulla missione italiana in Libia, "vuol dire che vuol far saltare il suo governo". Il leader del Carroccio, da Menaggio, ha annunciato che incontrerà c"prima o poi" il premier, Quindi è tornato a condannare i raid aerei in Libia. "Non serve a niente bombardare - ha spiegato il Senatur -, ammazzi solo la gente. Poveracci, sono poi costretti a scappare".

 

La Lega ha posto sei paletti per trovare una quadra sulla Libia. "Il primo punto chiave della mozione - era stato spiegato su La Padania - riguarda la guerra a Gheddafi: non ci sia un escalation che porti ad azioni di guerra". Nel secondo punto si sottolinea che "occorre intraprendere una intensa azione diplomatica perché purtroppo le bombe non sono mai intelligenti". Il Carroccio ha poi chiesto di "fissare un termine entro il quale far cessare qualsiavoglia azione militare".

 

Il Carroccio ha inoltre chiesto che "non avvenga un inasprimento della pressione tributaria per finanziare le nostre missioni". Ultima, "ma di assoluta importanza, la richiesta di promuovere un concorso reale tra tutti i paesi alleati sui temi scottanti delle ondate migratorie".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -