Lodo Alfano, reiterabilità. Vizzini ottimista su intesa

Lodo Alfano, reiterabilità. Vizzini ottimista su intesa

Lodo Alfano, reiterabilità. Vizzini ottimista su intesa

ROMA - All'indomani della decisione della commissione Affari costituzionali del Senato di riaprire i termini per la presentazione degli emendamenti al Lodo Alfano, il presidente della commissione, Carlo Vizzini, si è detto ottimista sulla possibilità di trovare un'intesa: "Non so a che punto sia concretamente la trattativa tra Pdl e finiani, ma so che il ministro della Giustizia ha detto che pensa ragionevolmente che non è sui temi della giustizia che ci possa essere una rottura".

 

Secondo Vizzini "sul tema della reiterabilitàn ci sono dei margini per potere dare una risposta alle esigenze senza contravvenire a quello che è anche il rigore delle garanzie, che non possono essere collegate soltanto ad un tempo. Ci vuole buona volonta' e pensare che da questo può dipendere un governo più coeso e per questo bisogna impegnarsi".

 

Il presidente e relatore del lodo Alfano ha inoltre spiegato che "c'è tutto il tempo per presentare gli emendamenti ed ancora la prossima settimana quando andremo in commissione ove ci fossero ulteriori modifiche c'e' sempre la possibilità di intervenire con i subemendamenti".

 

Quanto ai rilievi mossi dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, Vizzini ha dato per scontato che saranno tenute in considerazione: "La riflessione che la commissione ha fatto ieri sull'ordine dei lavori sconta che le osservazioni del Capo dello Stato, che io considero un atto imparziale e di leale collaborazione tra istituzioni della Repubblica, debbono essere prese in considerazione dai gruppi parlamentari che presenteranno emendamenti a proposito".

 

Nel frattempo Futuro e Libertà si prepara a presentare venerdì l'emendamento sulla reiterabilità. Il senatore Maurizio Saia, unico esponente del Fli nella commissione Affari Costituzionali, ha spiegato che giovedì sera ci sarà un incontro con la presidente Giulia Bongiorno a cui parteciperà anche il capogruppo al Senato, Viespoli, "per definire il nostro emendamento sulla reiterabilità dello scudo. Ho sentito il presidente Fini ed è chiaro che la strategia che portiamo avanti con coerenza non è cambiata in nulla".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -