Lodo Mondadori, il Pdl: ''c'è un disegno eversivo''

Lodo Mondadori, il Pdl: ''c'è un disegno eversivo''

ROMA - "Gli attacchi che fuoriescano dai canoni dell'opposizioni democratica, dura ma rispettosa delle istituzioni, ci portano ad assicurare che, in Parlamento cosi' come nel Paese, forti di un consenso chiaramente e piu' volte espresso dagli italiani, il centrodestra proseguira' nella politica del fare e del governare, che nessun disegno eversivo potra' sconfiggere". Lo scrivono, in una nota congiunta i capigruppo del Pdl al Senato e alla Camera, Maurizio Gasparri e Fabrizio Cicchitto, ed i vicepresidente vicari, Gaetano Quagliariello e Italo Bocchino dopo la sentenza che impone a Fininvest di pagare 750 milioni di euro di risarcimento a Cir per la vicenda del lodo Mondadori.

 

"La tempistica e i contenuti di una sentenza che a 20 anni dai fatti arriva con sospetta puntualità - afferma la nota - rafforzano l'opinione di quanti, come noi, pensano che vi sia chi sta tentando, con mezzi impropri, di contrastare la volontà democratica del popolo italiano". "Mentre il governo Berlusconi affronta con energia e consenso largamente maggioritario la realizzazione degli impegni assunti con gli elettori e ogni emergenza, si tenta, vanamente - dicono i capigruppo Pdl in Parlamento - di delegittimarne l'azione. Siamo certi che questo disegno non troverà spazio nelle istituzioni e, che ciascuno nella sua diversa responsabilità, agisca partendo dal presupposto del rispetto della legalità e della sovranità popolare".

 

"Gli attacchi - conclude la nota dei vertici parlamentari del PdL - che fuoriescano dai canoni dell'opposizione democratica, dura ma rispettosa delle Istituzioni, ci portano ad assicurare che, in Parlamento così come nel Paese, forti di un consenso chiaramente e più volte espresso dagli italiani, il centrodestra proseguirà nella politica del fare e del governare, che nessun disegno eversivo potrà sconfiggere".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -