Manovra, a Milano scendono in piazza i sindaci

Manovra, a Milano scendono in piazza i sindaci

Manovra, a Milano scendono in piazza i sindaci

Sindaci in piazza a Milano per protestare con i tagli a Regioni e Comuni inseriti da governo nella manovra di Ferragosto. In testa al corteo (a rappresentanza di 1.936 Comuni) uno striscione con la scritta "Giù le mani dai Comuni", retto dal presidente della Provincia di Milano Guido Podestà, dal sindaco di Torino Piero Fassino, dal sindaco di Verona Flavio Tosi e dal primo cittadino di Roma Gianni Alemanno. La manifestazione è stata organizzata dall'Anci.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il sindaco di Verona, Flavio Tosi, i tagli dovrebbero interessare lo Stato anziché i Comuni. Il fatto che a Milano "siano accorsi tanti sindaci dimostra che i tagli sono sbagliati. La protesta è corale", ha commentato Fassino. Il corteo ha bloccato un'arteria principale di Milano che unisce la stazione centrale al centro storico. Alcuni primi cittadini hanno improvvisato un coro: "Siamo noi, siamo noi, la risorsa dell'Italia siamo noi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -