Manovra, Bersani ribadisce: "Inique e inefficace"

Manovra, Bersani ribadisce: "Inique e inefficace"

Manovra, Bersani ribadisce: "Inique e inefficace"

ROMA - "La manovra resta inique e inefficace". Il leader del Pd, Pier Luigi Bersani, reagisce così alla quarta modifica al documento sul quale il governo si appresta a chiedere la fiducia. "Napolitano deve sciogliere questo Parlamento", è la reazione del numero uno dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro. Perplessi anche i centristi: "Non ci piace e non la voteremo - ha annunciato il segretario dell'Udc, Lorenzo Cesa -. Quello che è stato deciso lo facciano subito senza perdere tempo".

 

Contro l'aumento dell'Iva si è schierato il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, secondo il quale l'emergenza finanziaria non può giustificare tale misura "né l'accelerazione dell'equiparazione dell'età per il pensionamento delle donne". Sulla stessa lunghezza d'onda il leader della Cisl, Raffaele Bonanni, secondo il quale è necessario introdurre "una patrimoniale, escludendo la prima casa e ripristini il contributo di solidarietà facendo pagare chi guadagna di più e possiede di più".

 

"E' un governo in stato confusionale - tuona il leader della Cgil, Susanna Camusso -. sordo di fronte al paese e sempre più condizionato dagli umori dei mercati".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -