Manovra, Mancino bacchetta le toghe: ''Eccessivo lo sciopero''

Manovra, Mancino bacchetta le toghe: ''Eccessivo lo sciopero''

Manovra, Mancino bacchetta le toghe: ''Eccessivo lo sciopero''

ROMA - Riprendere le trattative con il governo, a partire con il ministro della Giustizia Angelino Alfano. E' quanto ha affermato il vicepresidente del Csm Nicola Mancino in merito allo sciopero dei magistrati contro la manovra economia del governo. "Mi auguro una ripresa della trattativa - ha detto Mancino -. La cosa migliore è ripristinare le regole del dialogo a partire dal Guardasigilli". Per Mancini a pagarne le conseguenze peggiori sono prevalentemente i giovani.

Mancino ha fatto notare che la manovra non colpisce soltanto le toghe: "Il ceto medio basso è colpito quasi in via prioritaria, mentre il ceto medio alto è esente dagli interventi". Inoltre il vicepresidente non ha apprezzato il riferimento che viene fatto dai magistrati alla loro autonomia che verrebbe lesa con un intervento sulle loro retribuzioni: "L'accenno all'autonomia e all'indipendenza, rapportate al trattamento economico, è male usato. E' sbagliato dire che se il livello retributivo è basso l'autonomia non c'è".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -