Marea nera nel Golfo del Messico, tappato il pozzo

Marea nera nel Golfo del Messico, tappato il pozzo

Marea nera nel Golfo del Messico, tappato il pozzo

NEW ORLEANS - Obiettivo raggiunto. La British Petroleum (Bp) ha annunciato che l'operazione "static kill", finalizzata a "tappare" il pozzo di petrolio che ha originato la marea nera nel Golfo del Messico ha avuto successo. La compagnia petrolifera è riuscita a iniettare un mix di cemento e fango sottoterra, spingendo il petrolio nel bacino sottostante, un deposito situato a 4mila metri sotto la superficie marina. Un'operazione senza precedenti, mai avvenuta a tali profondità.

 

"Il pozzo viene sorvegliato, secondo la procedura, per assicurare che la pressione resti stabile", ha scritto la Bp, aggiungendo che "in base ai risultati di questo monitoraggio si capirà se saranno necessarie nuove iniezioni di fango o meno". La pressione del pozzo è ora contenuta da quella idrostatica dei fanghi iniettati, ed era questo l'obiettivo dell'operazione", ha dichiarato il gruppo in un comunicato, garantendo che la situazione è ora sotto controllo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -