Marea nera, Obama: ''Passare alle energie pulite''

Marea nera, Obama: ''Passare alle energie pulite''

Marea nera, Obama: ''Passare alle energie pulite''

WASHINGTON - "E' arrivato il momento di passare alle energie pulite". E' l'appello del presidente degli Stati Uniti in merito alla marea nera nel Golfo del Messico, definendola "la peggiora catastrofe ecologica" della storia del Paese. Obama ha parlato dall'Oval Office, evidenziando che le stime dei getti di greggio che fuoriescono dai fondali sono assai più alte di quanto annunciato solo la scorsa settimana, cioè 60mila barili di greggio al giorno.

 

Obama ha poi annunciato di aver nominato il segretario alla Marina Ray Mabus "zar del Golfo", con l'incarico di riportare la regione del Golfo del Messico alla sua particolare bellezza e ricchezza. "La tragedia che ha toccato le nostre coste è un richiamo doloroso e forte per farci capire che è giunto il tempo di adottare le energie pulite per il futuro", ha aggiunto Obama, e "di lanciare una missione nazionale che liberi le potenzialità dell'innovazione americana prendendo in mano il nostro destino".

 

Obama ha assicurato che la sua amministrazione "farà pagare alla Bp tutti i danni che questa azienda ha provocato". L'inquilino della Casa Bianca ha poi paragonato la marea nera che deturpa il Golfo del Messico a un' "epidemia" che gli Stati Uniti saranno costretti a combattere per mesi e forse per anni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -