Maroni attacca Saviano: ''Offeso e indignato. Voglio replicare''

Maroni attacca Saviano: ''Offeso e indignato. Voglio replicare''

Maroni attacca Saviano: ''Offeso e indignato. Voglio replicare''

ROMA - "Offeso e indignato dalle parole infamanti di Roberto Saviano, animate da un evidente pregiudizio contro la Lega". Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, commentando il monologo di Saviano in cui ha parlato delle infiltrazioni mafiose e del tentativo da parte di un'organizzazione di avvicinare un consigliere regionale leghista. Il titolare della Lega ha chiesto al consiglio d'amministrazione della Rai il diritto di replica.

 

Maroni auspica anche "un faccia a faccia con lui per vedere se ha il coraggio di dire quelle cose guardandomi negli occhi". L'esponente del Carroccio ha chiesto una risposta "anche a nome dei milioni di leghisti che si sono sentiti indignati dalle insinuazioni gravissime di Saviano e quindi auspico che mi venga concesso lo stesso palcoscenico per replicare ad accuse così infamanti che devono essere smentite".

Loris Mazzetti, capostruttura di Raitre e responsabile del programma, ha reso noto che la trasmissione "Vieni via con me" "non è intenzionata ad ospitare il ministro dell'Interno". "Se noi abbiamo detto cose non vere, cose smentibili se lo abbiamo ingiuriato o offeso, che si rivolga direttamente alla magistratura", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -