Maroni attacca Saviano: ''Saviano smentisca o lo querelo''

Maroni attacca Saviano: ''Saviano smentisca o lo querelo''

Maroni attacca Saviano: ''Saviano smentisca o lo querelo''

ROMA - Il ministro Roberto Maroni insiste nella polemica con l'autore di "Gomorra", Roberto Saviano, per le affermazioni dello scrittore durante l'ultima puntata di "Vieni via con me" ("La 'ndrangheta al Nord interloquisce con la Lega"). "Ho scritto al presidente della Rai, che è il mio interlocutore, e da lui mi aspetto delle risposte", ha affermato il titolare del Viminale, che attende le decisioni del consiglio d'amministrazione di viale Mazzini. "Vedremo cosa propone".

 

"La mia richiesta è chiara - ha insistito Maroni -. Chiedo che sia concesso al ministro dell'Interno uno spazio all'interno della trasmissione per dire la sua e parlare di mafia. E non mi accontento certo di video preregistrati o fogliettini con dichiarazioni lette da altri che poi possono essere conditi e commentati come loro sanno ben fare". Maroni ha chiesto a Saviano di smentire quanto detto, "altrimenti mi riservo ogni azione utile per tutelarmi di fronte a una frase così infamante".

 

E quindi ha ironizzato: "Se dovessero invitarmi andrò vestito da Sandokan". Mercoledì il Tg5 si è schierato a difesa del titolare del Viminale, presentando l'elenco dei 28 boss della criminalità organizzata arrestati, la loro organizzazione criminale di appartenenza e le foto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -