Maroni spegne le polemiche con Saviano: "Lo stimo, deponiamo le armi"

Maroni spegne le polemiche con Saviano: "Lo stimo, deponiamo le armi"

Maroni spegne le polemiche con Saviano: "Lo stimo, deponiamo le armi"

Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, tenta di smorzare le polemiche suscitate dal suo intervento a seguito delle accuse mosse da Roberto Saviano contro la Lega Nord e i contatti presunti con la criminalità organizzata durante la trasmissione "Vieni via con me". "Deponiamo le armi", è l'invito del titolare del Viminale nel giorno dell'arresto di uno dei boss dei Casalesi. "Spero che con l'arresto di oggi - afferma Maroni -, il boss latitante delle terre di Saviano si possa chiudere questa brutta pagina. E continuare tutti insieme la lotta alla criminalità".

 

"Conosco Roberto Saviano, e lo stimo - aggiunge Maroni - per questo sono rimasto sorpreso da lui: Saviano dovrebbe essere al mio fianco, non dovremmo litigare, per questo mi sono arrabbiato. Ma l'arrabbiatura ora è passata e vorrei dirgli di deporre le armi che lui ha imbracciato contro di me".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -