Medio Oriente: sangue nel giorno della Naqba

Medio Oriente: sangue nel giorno della Naqba

Medio Oriente: sangue nel giorno della Naqba

 "Con la nostra anima e con il nostro sangue, siamo pronti al sacrificio per la Palestina". E' lo slogan con cui la massa delle persone ha tentato di varcare domenica i contini con Israele alle frontiere con Libano e Siria nel giorno della Naqba, cioè l'anniversario della fondazione dello stato ebraico, avvenuta nel 1948. Negli scontri e nel tentativo da parte dei militari israeliani di respingere i manifestanti, almeno una ventina di persone hanno perso la vita secondo le fonti di informazione locale.

 

I palestinesi si sono assiepati ai confini con lo stato ebraico in Libano e Siria arrivando nelle città più vicine alla cosiddetta "linea blu" addirittura con dei pullman organizzati, partiti dai villaggi dove (in Libano) complessivamente sono ospitati circa 400mila profughi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -