Messico, uccisi 27 'narcos'

Messico, uccisi 27 'narcos'

Messico, uccisi 27 'narcos'

CITTA' DEL MESSICO - E' di 27 morti il bilancio di uno scontro a fuoco tra militari e narcotrafficanti nello Stato messicano del Nuevo Leon. Da una prima ricostruzione effettuata dall'esercito messicano, un gruppo di uomini armati ha attaccato una pattuglia di militari che si era recata nella zona per indagare sulla presenza dei trafficanti. 27 ‘narcos' sono rimasti uccisi, mentre due soldati sono rimasti feriti. Inoltre l'esercito ha liberato tre persone sequestrate.

 

Recuperate anche 25 armi da fuoco, 4 granate, oltre quattromila cartucce e 23 veicoli. Il presidente Felipe Calderon, analizzando il mandato di quattro anni, aveva ammesso che il crimine organizzato rappresenta "la principale minaccia per la pace e la libertà dei messicani", chiamando all'unità tutti i suoi connazionali per combattere il narcotraffico. Il problema della sicurezza costa al Messico la perdita di 1,2 punti di Pil.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -