Milano, flop di Berlusconi: solo 28mila preferenze. Exploit di Boeri

Milano, flop di Berlusconi: solo 28mila preferenze. Exploit di Boeri

Milano, flop di Berlusconi: solo 28mila preferenze. Exploit di Boeri

MILANO - Crollano i consensi per il premier Silvio Berlusconi. Il Cavaliere ambiva alle 53mila preferenze, mentre si è dovuto accontentare di poco più della metà (27.972). Con il 28,75 per cento dei consensi il Pdl resta il partito più votato a Milano. Poco confortanti i dati per il sindaco uscente, Letizia Moratti: in un anno ha perso quasi 8 punti (era al 36% alle regionali) e ben 12 dalle scorse comunali, quando Forza Italia e Alleanza Nazionale totalizzarono il 40,9%.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la Moratti sono 80mila i voti in meno dati dagli elettori milanesi  rispetto alle elezioni comunali del 2006. Stefano Boeri, sconfitto da Giuliano Pisapia alle primarie, è il secondo più votato dopo Berlusconi (12.861). Il Pd ha incassato il 28,64%, due punti percentuali in più dal 2010 e quasi sei dalle scorse comunali. Al palo invece l'Idv (2,54%), che in un anno hanno perso cinque punti, e i radicali (1,72%).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -