Ministeri a Monza, Napolitano: ''Incostituzionali''. Bossi: ''Non si toccano''

Ministeri a Monza, Napolitano: ''Incostituzionali''. Bossi: ''Non si toccano''

Ministeri a Monza, Napolitano: ''Incostituzionali''. Bossi: ''Non si toccano''

Botta e risposta a distanza tra il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e il leader della Lega, Umberto Bossi. Dopo che il capo dello Stato ha sollevato dubbi sulla costituzionalità del decentramento delle sedi dei ministeri inaugurate a Monza, il numero uno del Carroccio ha replicato, non preoccupandosi dei malumori. E all'inquilino del Colle, manda a dire a mezzo stampa: "Che non si preoccupi". "I ministeri li abbiamo fatti e li lasciamo là".

 

"Il decentramento - ha sottolineato il ministro delle Riforme - non è solo una possibilità ma un'opportunità per il Paese". Il presidente della Repubblica ha spiegato che questa scelta "confliggerebbe con l'articolo 114 della Costituzione che dichiara Roma Capitale della Repubblica, nonché con quanto dispongono le leggi ordinarie attuative".

 

Silvio Berlusconi in Consiglio dei ministri ha rivolto un "pressante invito" all'intera squadra di governo "a tenere in debito conto le osservazioni formulate dal Presidente della Repubblica sulle recenti istituzioni di sedi periferiche di strutture ministeriali ed ha quindi chiesto a tutti i Ministri di tenere comportamenti conseguenti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -