Minzolini si schiera con Berlusconi: "Serve una legge per le intercettazioni"

Minzolini si schiera con Berlusconi: "Serve una legge per le intercettazioni"

Minzolini si schiera con Berlusconi: "Serve una legge per le intercettazioni"

Il direttore del Tg1, Augusto Minzolini, si espone in prima persona con un editoriale che chiede l'istituzione della legge sulle intercettazioni telefoniche. In prima serata, l'edizione più vista del telegiornale della rete ammiraglia, Minzolini ha spiegato: "Berlusconi non è indagato, ma i media continueranno a parlare di gossip e andrà avanti la lapidazione mediatica che nella testa di qualcuno dovrebbe far cadere il governo". Insomma per il direttore del Tg1 "una legge che regolamenta le intercettazioni è necessaria".

Una presa di posizione a sostegno del governo Berlusconi, non è la prima volta che avviene, che non è piaciuta al presidente della Rai, Paolo Garimberti, il quale non ha esitato a schierarsi contro questa scelta.

"Fermo restando il diritto di ogni direttore di fare editoriali o commenti - ha detto Garimberti -, l'opinione espressa stasera dal direttore del Tg1 Augusto Minzolini è strettamente personale e non impegna in alcun modo la Rai".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -