Missile Usa abbatte satellite 'fuori controllo' nello spazio

Missile Usa abbatte satellite 'fuori controllo' nello spazio

E’ avvolto nel mistero l’abbattimento di un satellite spia Usa, colpito nella notte da un missile sparato dall'incrociatore Lake Erie, situato nel Pacifico alle Hawaii. Pare che l’apparecchio spaziale fosse malfunzionante e rischiasse di cadere sulla superficie terreste a fine marzo. Stando a quanto riferito dalla Cnn, l’impatto sarebbe avvenuto 247 km sopra la superficie del mare e potrebbe aver provocato la distruzione del serbatoio di idrazina, un pericoloso combustibile.


Dal momento che l’impatto è avvenuto piuttosto ‘vicino’ alla crosta terrestre, i detriti sono già inizieati a cadere nell'atmosfera: quasi tutti in 24-48 ore, il restante entro 40 giorni. Le dimensioni del satellite erano pari a quelle di uno scuolabus.


"Una rete di sensori terrestri, marini e spaziali confermano che il missile ha intercettato il satellite fuori rotta prima che questi iniziasse il suo rientro nell'atmosfera terrestre", ha spiegato la Difesa americana. Il missibile avrebbe colpito il satellite mentre questo viaggiava ad una velocità di 27.200 chilometri all'ora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immagine tratta da Cnn.com

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -