Missione in Afghanistan, la Lega voterà sì al rifinanziamento

Missione in Afghanistan, la Lega voterà sì al rifinanziamento

Missione in Afghanistan, la Lega voterà sì al rifinanziamento

Con la morte del caporalmaggiore dell'esercito David Tobini, rimasto ucciso in uno scontro a fuoco a nord-ovest di Bala Murghab, il ministro Roberto Calderoli ha confermato le sue perplessità sulla missione italiana in Afghanistan, ma ha anche annunciato l'appoggio al decreto di rifinanziamento delle missioni. La Lega, ha ricordato, ha "ottenuto il rientro di almeno 2070 nostri militari già entro la fine di quest'anno e una riduzione degli stanziamenti per le missioni internazionali".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, ha aggiunto, il Carroccio ha ottenuto "la definizione della durata della missione in Libia". "È ora di dire basta a una guerra che non ci appartiene e che sta producendo un dispendio inutile di vite e risorse economiche", ha affermato il leader dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro. Immediata la replica del ministro della difesa, Ignazio La Russa. "Non è il momento dei lutti quello per discutere sulle ragioni della nostra presenza in Afghanistan - ha affermato -. Il decreto sul rifinanziamento delle missioni è l'occasione per affrontare tutti i temi possibili".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -