Misurata, uccisi due fotoreporter

Misurata, uccisi due fotoreporter

Misurata, uccisi due fotoreporter

TRIPOLI - Due giornalisti sono rimasti uccisi mercoledì a Misurata, la città a circa 200 chilometri ad est della capitale assediata da quasi due mesi dalle forze fedeli a Muammar Gheddafi. Si tratta di Tim Hetherington, giornalista britannico e Chris Hondros, fotoreporter americano, raggiunti da un colpo di mortaio. Altri due colleghi sono rimasti feriti: si tratta di Michael Brown e Guy Martin. Tutti si trovavano insieme erano sulla Via Tripoli, la principale arteria di Misurata.

 

Hetherington era anche il coautore di un documentario sulla vita di un plotone di soldati Usa in Afghanistan, "Restrepo", candidato all'ultima edizione degli Oscar. L'Huffinghton Post ha riportato il testo dell'ultimo messaggio pubblicato da Hetherington sul suo profilo di twitter. "A Misurata, città sotto assedio. Bombardamento indiscriminato da parte delle forze di Gheddafi. Nessun segno della Nato".

 

Hondros, 41 anni di New York, era stato nominato finalista per il Pulitzer nel 2004 nella categoria Breaking News. Nel 2005 si era aggiudicato il premio Robert Capa, il più prestigioso riconoscimento di fotogiornalismo. Lavorava per Getty Images. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -