Montezemolo, bordate contro i sindacati: ''Rappresentate i fannulloni''

Montezemolo, bordate contro i sindacati: ''Rappresentate i fannulloni''

REGGIO EMILIA – Durissimo affondo di Luca Cordero di Montezemolo, presidente di Confindustria, nei confronti dei sindacati. Il leader degli industriali, intervenuto all’assemblea dell’associazione a Reggio Emilia, ha attaccato i rappresentanti dei lavoratori senza mezzi termini.


"Le nostre proposte sono piu' popolari tra i lavoratori che tra i sindacati, che rappresentano oggi piu' la Pubblica amministrazione e i fannulloni", ha tuonato Montezemolo. Un attacco che non è piaciuto, ovviamente, alla Cgil che si è detta "sorpresa ed irritata" definendo Montezemolo "nuovo capo populista del Paese che tenta evidentemente un'avventura politica cercando di delegittimare il sindacato dopo aver tentato di farlo con il sistema politico".


POLITICA E AFFARI - "La politica, quando e' debole, si occupa di intrecci. Nelle ultime ore ho pensato che sarebbe venuta fuori anche la Cia". Con una battuta il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, intervenendo ieri sera all'assemblea generale degli industriali di Reggio Emilia, lamenta l'immobilismo dell'azione di governo. Al contrario, fa notare, "l'orgoglio di oggi" degli imprenditori "va di pari passo con l'assunzione di responsabilita' di allora", afferma Montezemolo ricordando che proprio nel 2004 la classe imprenditoriale si era posta come obiettivo il rimboccarsi le maniche "per ridare indietro al paese qualcosa, visto che avevamo ricevuto molto".


GOVERNO - "Abbiamo una classe di governo il cui mestiere e' creare problemi agli imprenditori, a dispetto delle eccellenze che ci sono". Ad affermarlo il presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo, questa sera alla assemblea generale degli industriali di Reggio Emilia. Di fronte a questa situazione, osserva il numero uno di viale dell'Astronomia, "la gente non ne puo' piu'. Il malcontento e' dilagante da Ragusa a Bolzano. E' molto piu' serio di quanto non si pensi".

OPPOSIZIONE - "Abbiamo bisogno di una opposizione che faccia meno propaganda e abbia un progetto politico". Questo l'appello che il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, ha lanciato ieri sera dall'assemblea generale degli industriali di Reggio Emilia, esortando a "mettere da parte la propaganda, da parte operazioni quasi di show. Non ci piacciono i politici che vanno a occupare spazi in Parlamento". "Siamo -chiosa- persone serie".

POLIZIA - "Non ci sono piaciuti ne' i modi ne' i tempi con cui si e' affrontata la sostituzione di vertici delle forze dell'ordine". Ad affermarlo il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, che intervenendo ieri sera alla assemblea generale degli industriali, pur senza nominare i casi in questione, ha inteso manifestare tutta la propria preoccupazione per la gestione della vicenda. "Questo -chiosa infatti- ci preoccupa".

FISCO - Come commenta la denuncia del ministro dell'Economia Tommaso Padoa-Schioppa circa l'evasione fiscale in Italia? "Ha ragione". Cosi' il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, ieri a Reggio Emilia per partecipare all'assemblea generale 2007 degli industriali, risponde ai cronisti che lo sollecitano sul tema che il titolare del dicastero dell'Economia, oggi a L'Aquila ha posto all'attenzione, ricordando che in Italia l'evasione fiscale e' la piu' alta in Europa, pari a 5 mld l'anno che corrispondono a circa il 7% del pil.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PENSIONI - Nell'ottica di "coniugare le logiche della crescita con quelle della solidarieta'", "gli interventi a favore delle pensioni piu' basse o a favore dei giovani hanno un senso e possono essere condivisi, solo se si accompagnano a scelte precise in favore della crescita economica, della produttivita', della competitivita'. Questo vuol dire, in concreto, alleggerire il costo del lavoro straordinario sia dal punto di vista fiscale sia da quello dei contributi, come e' giusto per le imprese e come chiedono i nostri lavoratori". A sostenerlo il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, che ieri sera di fronte all'assemblea degli industriali di Reggio Emilia torna a ribadire che e' "inaccettabile l'approccio ideologico di chi vuole modifiche della legge Biagi contro le esigenze delle imprese e contro gli interessi dei lavoratori".



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -