Monti: "Il posto fisso è autonomo e l'articolo 18 apartheid per i giovani"

Torna a far discutere il presidente del consiglio, Mario Monti, sul tema controverso dell'articolo 18, al centro del dibattito politico in queste settimane e del confronto tra Confindustria e sindacati

Torna a far discutere il presidente del consiglio, Mario Monti, sul tema controverso dell'articolo 18, al centro del dibattito politico in queste settimane e del confronto tra Confindustria e sindacati. Il premier, intervistato prima al Tg5 poi a “Matrix”, ha detto che “l'articolo 18 puo' essere pernicioso per lo sviluppo dell'Italia”.

Secondo il primo ministro italiano, l'articolo 18 ha generato in Italia ''un terribile apartheid nel mercato del lavoro tra chi e' gia' dentro e chi, giovane, fa fatica ad entrare''. Tuttavia occorre anche capire, da parte delle ragazze e dei ragazzi di questo paese, che il posto fisso è monotono.

“Abituarsi all'idea di non avere piu' il posto fisso a vita: che. E' bello cambiare e accettare delle sfide'', ha detto il premier parlando dalla rete ammiraglia di Mediaset.
 

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di paola
    paola

    chi vuol esser lieto sia- del doman non v'è certezza il posto fisso rischia di produrre "caste" o produce inerzia. la libertà è sicuramente più difficile da affrontare, ma rafforza il carattere e permette di esprimere meglio le nostre attitudini e consente anche di sognare un pò.

  • Avatar anonimo di davide
    davide

    bruciati! tanto lui come presidente e senatore il posto a vita da parassita non glie lo toglie nessuno... casta di m****... andate a spalare la m****

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -